Inaspettatamente

Nina – Io non sono te è un dark action ed è il primo volume di una trilogia.

Nasce senza alcuna pretesa di pubblicazione, come un gioco e solo per nutrire la neonata voglia di comunicare me stessa in modo non così evidente.
Inaspettatamente vince i Wattys 2018 nella categoria Breakthrough, così decido di pubblicarlo da indipendente.

Il romanzo tratta di una realtà autentica, poiché ambientato in uno dei Campi di Addestramento che hanno reso tanto famose le spie russe del KGB degli anni ’90.
Paradossalmente non se ne fa menzione, dato che il primo volume è fortemente votato alla focalizzazione su pochi personaggi, alla umanizzazione degli stessi e alla descrizione dei primi legami che nasceranno.

Non è un fantasy (in più di un’occasione qualcuno lo ha definito tale) e me ne rammarico spesso, dato che le tinte a mano a mano che la lettura procede divengono sempre più drammatiche, nere, ma difatto reali.